Indietro

Sistema di montaggio K2 per il primo impianto galleggiante in montagna al mondo

Informazioni sull'impianto

  • Luogo: lago alpino ‘Lac des Toules’, Svizzera
  • Altitudine: 1.810 m.s.l.m.
  • Velocità del vento: vento a 120 km/h
  • Condizioni meteo: fino a -30°C e 60 cm di ghiaccio in inverno
  • Inizio dei lavori di costruzione: primavera 2019
  • Completamento: Dicembre 2019
  • Prospettiva (2021): parco solare da 10 MW
  • Potenza: 800 MWh / consumo annuo di circa 220 famiglie
  • Sistema: costruzione personalizzata
  • Numero di moduli: 1.400 moduli bifacciali
  • Superficie del modulo: 2.240 m²
  • Numero di galleggianti: 36 galleggianti
  • Investimento: 2,4 milioni di CHF
  • Partner: Romande Energie, Ufficio federale dell'energia, ABB

‘Il progetto dimostra che la produzione è superiore del 50% rispetto alla valle’

'Abbiamo iniziato a pianificare il progetto sette anni fa e abbiamo installato un impianto pilota vicino al bacino. Lì abbiamo testato i moduli fotovoltaici, la giusta inclinazione e verificato la fattibilità tecnica e finanziaria. Con questo progetto al "Lac des Toules" vogliamo dimostrare che è possibile realizzare un progetto fotovoltaico galleggiante nell'area alpina, dove la produzione è superiore del 50% rispetto alla valle’, afferma Guillaume Fuchs, Project Manager di Romande Energie (intervista).

 

‘Il progetto dimostra che un bacino può essere utilizzato due volte. Da un lato per la produzione di energia idrica e dall'altro come superficie di appoggio per sistemi fotovoltaici di grandi dimensioni’, afferma Lars Kreemke, Project Manager di K2 Systems.

Immagini di Romande Energie SA

Struttura su misura

Struttura su misura

La sottostruttura è stata sviluppata insieme a Romande Energie appositamente per questo progetto ed è composta da galleggianti in polietilene ad alta densità e profili in alluminio che possono reggere carichi elevati.


Inoltre, i galleggianti sono stabilizzati al fondale tramite dei pesi, così da potersi adattare al cambiamento del livello dell'acqua.

Sistema galleggiante in Svizzera, Lac du Toules, Romande Energie
Il progetto è il primo impianto solare galleggiante al mondo in montagna su un bacino idrico. Il lago è completamente svuotato una volta all'anno.

‘Il progetto ha un'efficienza superiore del 50 percento’

‘Il progetto ha un'efficienza del 50% superiore rispetto ad un impianto simile sulla terra ferma. Da un lato, utilizziamo i moduli bifacciali e dall'altro vi sono radiazioni UV più elevate e temperature più basse a oltre 1.800 metri, il che rende i moduli più efficienti. Inoltre l'efficienza dei moduli bifacciali è aumentata dal maggiore riflesso della neve in inverno’, afferma Guillaume Fuchs.

 

Inoltre, il progetto e la costruzione del parco galleggiante beneficeranno dell'infrastruttura esistente sul bacino, poiché è già stato utilizzato per produrre elettricità per diversi anni. ‘Troviamo eccitante e utile che qualcuno stia testando e facendo esperienza con questo impianto per la prima volta nel mondo’, afferma Frank Rutschmann, Responsabile Energie Rinnovabili presso l'Ufficio Federale Svizzero dell'Energia.

Visione: impianto da 10 MW

Visione: impianto da 10 MW

Se i test avranno esito positivo, il progetto verrà esteso a un totale di ca. 10 MW nel 2021. Ciò corrisponde a un'area di circa 30 campi da calcio (218.000 m2).

 

L'impianto galleggiante coprirà quindi il 35 percento del lago e fornirà elettricità a 6.600 famiglie.

 

Il nostro team sarà lieto di supportarvi nella pianificazione del prossimo progetto. Contattateci!

Indietro

Torna indietro

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo, migliorando di conseguenza la qualità. Altro